Menu

Consigli per guidare sul bagnato in sicurezza



Guidare sull’asfalto bagnato spesso è inevitabile e può spaventare, ma con piccoli accorgimenti si può ritrovare il piacere della guida anche quando il tempo è avverso.

Allungare la frenata ed essere più delicati

In caso di pioggia o su strade bagnate è necessario prestare più attenzione nella gestione della frenata. La prima cosa da fare è cominciare a rallentare con anticipo, sia che si tratti di un rallentamento delle macchine che abbiamo di fronte sia per poter impostare una curva ad una velocità moderata. Di fatto le frenate brusche dovrebbero essere del tutto evitate, specie poiché potrebbero far scivolare la ruota anteriore. Un altro buon consiglio è quello di preferire l’utilizzo del freno posteriore: anche in questo caso la delicatezza è d’obbligo, sia nell’azionare le leve con le mani sia con i piedi.

Evitare traiettorie strette

Buona norma è quella di adattare sempre le traiettorie a seconda delle condizioni stradali. Ovvio che con il sole e su asfalto asciutto si può osare un po’ di più (sempre usando il buon senso). In caso di pioggia la questione cambia: bisogna essere più prudenti ed è consigliabile seguire linee più morbide ed essere meno bruschi nei movimenti, quindi piegare meno. Sfruttare tutto lo spazio a disposizione, stare larghi in ingresso e in uscita, stringendo solo quando indispensabile al centro della curva.

Attenzione ai pericoli del fondo stradale

Le strade italiane non sono sempre perfette (anzi, spesso brillano per scarsa manutenzione) e soprattutto in caso di pioggia la loro situazione può peggiorare. Buche e detriti non sono certo gli unici problemi che si possono incontrare quando si guida una moto; bisogna tenere presente anche rotaie, strisce pedonali e altre indicazioni stradali che bagnate si trasformano in ostacoli insidiosi e spesso sottovalutati.

Manutenzione della moto

Per concludere, non bisogna dimenticare la manutenzione periodica della moto e gli appositi controlli a gomme e freni. Le pastiglie dei freni consumate sono un vero nemico del motociclista, mentre pneumatici troppo lisci o vecchi non dreneranno mai a sufficienza l’acqua in modo adeguato, e la conseguenza quasi automatica è quella di far perdere aderenza. Anche la pressione delle gomme può incidere sulla tenuta di strada.

Sappiamo bene che non sarà certo un po’ di pioggia a scoraggiare un vero motociclista, per cui uscite e divertitevi! Fatelo però con un pizzico di attenzione e di prudenza in più se in presenza di condizioni non ottimali.